I prezzi esposti sono IVA inclusa.

MARIN CXR PRO 27R CARBON UD T3 SHIMANO XT 10 SPEED NEW

MARIN CXR PRO 27R CARBON UD T3 SHIMANO XT 10 SPEED NEW
Prezzo:€ 3.900,00€ 2.613,00

Modello:

15S2014T37T

Costi di Spedizione:

€ 0,00
  • size :

Oppure richiedi maggiori informazioni
Tempo di imballaggio: 1 giorno/i

Descrizione

MARIN CXR PRO 27R CARBON UD T3 SHIMANO XT 10 SPEED

TELAIO CARBON T3 UD - FORCELLA ROCK-SHOX SID RCT3 PEDAL PP.15mm - GRUPPO COMPLETO SHIMANO XT 2x10 SPEED  - RUOTE MAVIC CROSS MAX SLR 650B - SELLA FIZIK TUNDRA WHT/BLK - PIEGA EASTON EC70 CARBON UD - ATTACCO EASTON EA70 BLK-17° - REGGISELLA EASTON EC70 CARBON UD - COPERTURE CONTINENTAL RACE KING & MOUNTAIN KING II PROTECTION UST READY

T3 CARBON Il miglior carbonio contiene la minor quantità possibile di resina... Molti telai in carbonio oggi sono fabbricati con la tecnica del "monoscocca". Ciò significa che l'intero manufatto, o comunque parti significative di esso ( triangolo anteriore , o triangolo posteriore ) vengono laminati in due semigusci di alluminio in cui è scavato il bassorilievo del telaio. Successivamente vengono uniti insieme e messi in un forno chiamato autoclave. All'interno di questo stampo si posizionano dei sistemi gonfiabili (sacchetti) che vanno in pressione grazie al calore del forno e compattano il carbonio e facendo uscire la resina in eccesso. E' però difficile controllare l'integrità di questi sacchetti, possono forarsi e così oltre a non compattare il carbonio lasciano all'interno del telaio troppa resina residua. Il "monoscocca" quindi pur garantendo una buona continuità delle fibre, richiede che parti di telaio debbano comunque essere incollate. Marin utilizza questa tecnica di produzione in alcuni suoi telai in carbonio , ma in quelli che devono essere veramente leggeri quindi da corsa strada e MTB top level, usa principalmente una nuova tenica chiamata costruzione T3 , anche conosciuta come "tube to tube ". In questa tecnologia, ogni tubo del telaio è modellato individualmente, il che permette di controllare con precisione lo spessore della parete di ciascun tubo, con conseguente realizzazione di manufatti di altissima qualità. Poi, le tubazioni sono poste in un apparecchio che le posiziona precisamente agli angoli richiesti per quel telaio , dove sono poi legate e rinforzate con un ulteriore lay up di carbonio, prima di entrare nei forni autoclave. Il risultato di questa lavorazione supplementare è il minimo peso possibile , una risposta e sensazione di guida pronti e precisi. Una bici dalla quale non vorreste mai scendere.

TAPERED HEAD TUBE Con l'avanzata tecnologica delle forcelle ammortizzate, il diametro del loro cannotto e il tubo di sterzo del telaio (che lo alloggia assieme alla serie sterzo) sono costantemente cresciuti di diametro. Agli albori le prime forcelle si accontentavano di un normalissimo sterzo da 1". Nel corso degli anni '90 lo standard è diventato 1"-1/8 (conosciuto come OS), ma c'erano telaisti che usavano anche 1"-1/4 e 1,5". In particolare la misura da 1,5" era usata nelle forcelle e telai da Freeride e Downhill proprio perchè all'aumentare del diametro aumentavano anche la resistenza e la rigidità. Qualche problemino c'era però...le forcelle da 1,5" richiedevano tubi di stgerzo molto larghi e pesanti. Si capì quindi che usando un tubo di sterzo conico si avrebbe avuto il massimo dei vantaggi. MARIN quindi usa forcelle che hanno la parte bassa dello sterzo (in appoggio) con diametero da 1,5" che si assottiglia nella parte alta nell'1"1/8. Questo consente di contenere il peso al minimo mantenendo la zona di sterzo veramente rigida e capace di assorbire al meglio tutte le forti sollecitazioni del terreno grazie proprio al cuscinetto basso da 1,5". MARIN, inoltre, a differenza di molte altre aziende che di conico hanno solo le sterie sterzo, monta anche forcelle dedicate per avere il massimo vantaggio da questa tecnologia

. 142x12 THRU-AXLE Questa mountain bike ha il carro posteriore progettato per montare di serie un mozzo con assale da 142x12 Il nuovo standard conferisce al carro posteriore rigidità e resistenza ben al di sopra assali normali a sgancio rapido (quick release) lasciando inalterata la facilità di smontaggio della ruota. La linea di catena rimane sempre da 135mm e in più viene aggiunta una ulteriore spalla di appoggio di 3,5mm a ciascun lato del mozzo posteriore. Tutte queste caratteristiche consentono una migliore distribuzione delle forze e dei pesi che gravano sul carro posteriore e maggiore resistenza agli stress derivanti da sollecitazioni del terreno.

MARIN RACE GEOMETRY La geometria RACE che trovate in questa MARIN CXR PRO 27,5" consiste nell'accomodare il biker nella miglior posizione per spingere forte sui pedali, guidare con facilità e precisione. La maggior lunghezza effettiva del tubo orizzontale e i foderi bassi accorciati al massimo vi permettono una posizione più distesa con la ruota posteriore veramente vicina al baricentro. Massima reattività negli scatti, nella precisione di guida e nel comfort per le lunghe distanze

CON RICEVUTA E GARANZIA

button_leftbutton_rightbutton_leftbutton_right